Rocca Pia

Rocca Pia

- in Monumenti
137
0
rocca pia

Storia in pillole della rocca pia

Fu costruita nel 1461 durante il papato di Papa Pio II Piccolomini. In quella stessa data la città fu assoggettata al potere papale. Fu allora, durante una visita alla città di Tivoli, che il Papa diede l’avvio alla costruzione affidando il progetto a due architetti, Niccolò e Varrone, entrambi allievi del Filarete.

A che cosa serviva.
Intanto assunse primariamente un ruolo strategico-militare solo dopo la nomina del cardinale Ippolito D’Este a governatore della città, nella seconda metà del XVI secolo, poi con la conseguente costruzione della villa D’Este divenne “monumento” e residenza per la città.
Successivamente, negli anni del settecento, divenne prima caserma delle truppe francesi ed austriache, poi carcere in età napoleonica.

Il monumento oggi
Oggi, dopo restauri e lavori il complesso è chiuso al pubblico, tuttavia sono stati restituiti alla città i resti dell’antico anfiteatro di età romana, il cosiddetto anfiteatro di Bleso, e nonostante che mantenga ancora la sua aura di bellezza e imponente monumentalità, ancora non si riesce a capire perché i cittadini non hanno la possibilità di visitarlo.

fonte foto: Rocca pia concorso foto

Facebook Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Tempio di vesta

Il monumento simbolo della città di Tivoli E’