Il fuorigiuoco

Il fuorigiuoco

- in Calcio, In evidenza
126
0
bandierina_fuorigioco

Rubrica: Che cos’è il fuorigiuoco

Il calcio, si sa è uno degli sport più seguiti e praticati nel mondo, ma anche quello, sulla carta più facile da capire e da praticare. Basta avere un pallone, essere almeno in quattro e giocare all’aperto in prossimità di un campetto di periferia. Ma se poi ci fermiamo un attimo e cominciamo a riflettere sul significato di qualche concetto legato al giuoco del calcio, tipo il fuorigioco, il tackle, gioco a zona o marcatura a uomo, il giocattolo non è più semplice da capire. Oggi, cercheremo di chiarire meglio il significato del fuorigioco.
Intanto la regola del fuorigioco, per la cronaca, la regola 11, è ufficialmente pubblicata nel regolamento del giuoco del calcio curato dall’Associazione Italiana Arbitri e dall’organo federale competente, la FIGC.
La regola 11 disciplina in modo preciso gli elementi che contraddistinguono il fuorigioco e dichiara che un calciatore si trova in posizione di fuorigioco quando “è più vicino alla linea di porta avversaria rispetto sia al pallone, sia al penultimo avversario”. Essere in posizione di fuorigioco non è di per sé un’infrazione.
L’infrazione della regola avviene quando un calciatore, in posizione di fuorigioco, a giudizio dell’arbitro, nel momento in cui un suo compagno gioca il pallone o è da questo toccato, egli prende parte attiva al gioco.
Per concludere..vediamo alcuni punti pratici per capire meglio (fonte “GUIDA PRATICA AIA”)
1. Quali sono gli elementi che determinano una posizione di fuorigioco?
Sono:
• la posizione del pallone (“linea del pallone”);
• la posizione dell’attaccante;
• la posizione del penultimo difensore.
2. Che cosa si intende per “linea del pallone”?
La linea immaginaria, parallela alla linea di porta, passante per il pallone.
3 Quale è il momento di individuazione della posizione di fuorigioco?
Quando il pallone tocca o viene giocato da un compagno del calciatore in posizione irregolare.
4. Quale è il momento in cui l’arbitro deve sanzionare la posizione di fuorigioco?
Quando il calciatore in posizione irregolare prende effettivamente parte attiva al gioco, intervenendo nel gioco, influenzando un avversario o traendo vantaggio dall’essere in quella posizione.

Per qualsiasi approfondimento rimandiamo alla guida ufficiale via web:
Approfondimenti ufficiali

Facebook Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

L’Italia dell’atletica non vince più

L’articolo della rubrica storica del nostro blog, parte